Luglio 2020

Abbiamo iniziato l’anno invitando ogni studente a concentrarsi su uno scopo. Nella scelta di questo scopo, gli studenti sono stati incoraggiati a fare un inventario sincero della loro psicologia e scegliere un’area dove porre maggiore attenzione. Tendiamo a diventare eccessivamente intellettuali nelle nostre formulazioni. Pertanto, il nostro primo seminario di luglio ha rivisitato e rivisto i nostri scopi. Il nostro scopo di gennaio ha resistito alla prova del tempo? Era radicato in qualcosa che avevamo effettivamente osservato in noi stessi?Abbiamo discusso dell’importanza di portare emozione nel raggiungimento dei nostri scopi. Sentire il proprio scopo si aggiunge al proprio spirito.Durante la settimana successiva, abbiamo condiviso i nostri scopi sul canale della comunità e abbiamo portato queste discussioni al secondo seminario di luglio. I nostri scopi sono simili. Essere in grado di trasmettere le nostre esperienze e intuizioni ci fa risparmiare tempo e rende i nostri sforzi più raffinati. Impegnarsi per uno scopo ristruttura il nostro paesaggio interiore. Incontriamo inevitabilmente aspetti della nostra psicologia che si oppongono, resistono e la sfidano.Nel nostro terzo seminario, abbiamo incarnato questa opposizione nel biblico mito di Golia. Abbiamo studiato il modo di osservarlo, spiegarlo e alla fine capirlo. Poiché la coscienza è un fuoco che può essere provocato solo dall’attrito, l’opposizione interna è indispensabile, sebbene inizialmente non lo sia mai. Possiamo elevarci al di sopra del risentimento della nostra opposizione e vedere il suo bisogno? Possiamo accettare e comprendere le nostre abitudini più profonde? Possiamo abbracciare Golia?
Queste sono state le nostre lezioni a luglio.

Poniti uno Scopo. Abbi sempre uno scopo immediato. Questo è il tuo Scopo. Devi raggiungere ciò. Ci sono molti zigzag sulla strada. Non ritardare. Vedi sempre lo Scopo. Scopri dove stai andando e troverai i mezzi per arrivarci.
Gurdjieff