Che cos’ e’ uno sforzo conscio?…. se devo essere sincero con me stesso e quindi con Voi che leggete, e’ prima necessario essere in uno stato di osservazione ed umiltà, senza giudizio nei confronti di noi stessi e di coloro che ci circondano. Questo vale sia per le persone che per le cose, infatti si può essere soli in un luogo che non ci piace e, se continuiamo a ripeterci che quel luogo non ci piace le possibilità di fare uno sforzo conscio per essere più presenti si riducono sempre di più. È infatti facile essere presenti in circostanze apparentemente piacevoli ma il vero Lavoro Interiore e’ nei dettagli apparentemente inutili della nostra Vita.
Qualche giorno fa’ ho saputo che un mio conoscente non si stava comportando in maniera appropriata con mio padre e mia sorella. Senza andare nello specifico dell’ episodio, inutile per me e per Voi, ho osservato subito le mie reazioni interiori di negatività ed il relativo bisogno di avere ” giustizia “. Sapevo allo stesso tempo che i miei familiari mi avrebbero contattato per sfogarsi con me e ribadire la scorrettezza del comportamento di questa persona.
A quel punto ho compreso che io non sono nessuno per giudicare qualcun’ altro ed ergermi a persona superiore e corretta. Inoltre non volevo alimentare la negatività dei miei familiari nei confronti di questa persona. Consapevolmente mi sono dimenticato delle mie ragioni, ho chiamato mio padre e mia sorella, loro ovviamente hanno iniziato a giudicare questa persona e ad inveire …per contro io ho stroncato la conversazione e ho iniziato a parlare di episodi positivi con un tono calmo e tranquillo sostenendo che se qualcuno si comporta apparentemente male lo fa sicuramente senza rendersene conto e quindi e’ inutile farsi influenzare dalla negativita’ altrui. Successivamente ho compreso che questo per me e’ stato uno sforzo conscio, sopratutto perché il fatto di non aver espresso negatività mi ha lasciato con tanta energia e ha permesso ai miei cari di rilassarsi un po’.
Ouspensky ha scritto nella Quarta Via “In ogni cosa dobbiamo fin dal principio separare le nostre illusioni dai fatti; Soltanto allora sarà possibile vedere se possiamo realmente apprendere qualcosa di nuovo”… Per compiere uno sforzo conscio dobbiamo prima avere ben chiaro che cosa non e’ conscio e quindi che cosa ci distoglie dal nostro obiettivo di evolvere in maniera più consapevole. Ogni qualvolta agiremo con consapevolezza ne apprezzeremo sempre di più lo sforzo di farlo in quanto saremo liberi finalmente, in quel momento, dalle nostre illusioni!